Partecipare

 

PRENDERE PARTE ALL’ALLEANZA:

All’alleanza possono continuamente prendere parte nuovi gruppi/organizzazioni/ONG. Basta annunciarsi a org@tagohnefrauen.ch.

Tutti i membri dell’alleanza formulano i loro propositi/statuti e richieste, i quali vengono raccolti qui.

I membri dell’alleanza informano le proprie reti riguardo a WE CAN’T KEEP QUIET (= non possiamo continuare a tacere) e valutano se creare un proprio evento/azione. I membri dell’alleanza possono decidere autonomamente quanto impegno prodigare. Qui viene creato un calendario degli eventi dove vengono elencate tutte le attività pianificate.

 

PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE:

Anche la partecipazione individuale e spontanea è richiesta: siate crative/i, create gruppi o fate qualcosa individualmente! Alcune idee:

- Andare al lavoro con un Pussyhat (= berrettino di lana con 'orecchie' da gatto) . #MakeSwitzerlandPink! #MakeSwitzerlandManyColors! Parte della nostra espressione di solidarietà è anche sferruzzare Pussyhats in compagnia o individualmente prima dell’8 marzo. Si fa appello per il lavoro a maglia in pubblico o privato, sul treno, nei bar, in Parlamento o alle sedute. Sulla pagina Facebook #MakeSwitzerlandPink si possono pubblicare continuamente foto con i Pussyhats o le azioni di lavoro a maglia. Non solo rosa, ma tutti i colori sono richiesti! Qui un testo sul significato dei Pussyhats e come essi siano diventati simbolo dell’attuale resistenza globale.

- Ornare con i Pussyhats (o altro) i simboli patriarcali o di dominanza maschile nei luoghi pubblici.

- Le donne* possono anche scioperare dal lavoro famigliare, poiché anche esso è lavoro: lasciate che siano i Padri/Mariti* a prendere i bambini a scuola, a fare spesa, ecc.

- Scioperare: se volete scioperare, fatelo assieme, in gruppi; informate i vostri datori di lavoro riguardo all’azione e informatevi riguardo alle condizioni legali.

 

 

IMPORTANTE: Informateci riguardo alle vostre attività, affinché vi possiamo rendere visibili pubblicamente: org@tagohnefrauen.ch.

L’alleanza comprende punti di vista piuttosto differenti. Ci orientiamo per questo ai Unity Principles del Women's March (USA).